A cento anni dal conflitto, la Grande Guerra negli Annali
della Fondazione Ugo La Malfa

Il volume è stato presentato oggi al Presidente della Repubblica
Giorgio Napolitano
 
Giorgio La Malfa: “La cultura democratica unico argine contro
i populismi in Europa”
Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto oggi al Palazzo del Quirinale una delegazione della Fondazione Ugo La Malfa, guidata dal Presidente Paolo Savona, l’economista Giorgio La Malfa, il Segretario Generale Mauro Aparo, lo storico Corrado Scibilia e alcuni fra gli autori dei saggi contenuti nel ventottesimo volume degli Annali della Fondazione, periodico diretto da Scibilia e dedicato, quest’anno, alla Prima Guerra mondiale, a cento anni dall’inizio del conflitto. Il volume contiene contributi di Emilio Gentile,Giovanna ProcacciNicola Labanca e altri storici di vaglia. Gli scritti raccolti negli Annali ripercorrono gli eventi scatenanti, gli assetti diplomatici, gli equilibri di potere messi in crisi dai nazionalismi delle singole potenze mondiali; gli schieramenti militari e i tragici scontri sul fronte interno e su quello nemico. Tutto trattato con rigore scientifico e sensibilità umanistica dagli autori dei saggi e documentato, in una sezione del volume, da diapositive, immagini, memorie fotografiche di impatto artistico, oltre che emotivo.
Questo volume degli Annali ha avuto la concessione del logo ufficiale della Struttura di Missione per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito delle iniziative del  programma nazionale.
Al termine dell’incontro Giorgio La Malfa ha affermato che “la cultura democratica rappresenta l’unico solido argine alla diffusione dei populismi in Europa”.
La Malfa ha inoltre sottolineato che è necessario riaffermare l’attualità dei valori e delle idee del vasto movimento democratico che in Italia trovò espressione nella lotta contro il fascismo e nella Resistenza, e poi nella ricostruzione del dopoguerra in partiti come il Partito d’Azione e il Partito Repubblicano. Si tratta di un patrimonio di idee che va, non solo preservato attraverso la ricerca storica e l’attività pubblicistica, ma difeso, rinnovato e continuamente aggiornato per essere trasferito alle giovani generazioni che si affacciano oggi all’impegno politico e civile.
Roma, 26 marzo 2014
 


Archivio

Diritti riservati

© 2018 Giorgio La Malfa - info@giorgiolamalfa.it

- C.F. LMLGRG39R13F205 -

Developed by Cleverage